10 ottobre 2017

ISO 9001: certificazione di qualità per WITTENSTEIN

Le aziende del Gruppo WITTENSTEIN sono certificate TÜV, secondo le norme ISO 9001:2008. La certificazione, valida fino a settembre 2018, si riferisce alle linee guida e alle norme stabilite dall’Organizzazione internazionale per la normazione, il principale organismo mondiale per la definizione di norme tecniche. Nello specifico, la norma ISO 9001 definisce i requisiti dei sistemi di gestione per la qualità. Attraverso verifiche ispettive documentate è stato attestato che WITTENSTEIN ha introdotto e applica un sistema di gestione per la qualità relativo alla ricerca, sviluppo, produzione e vendita di servo riduttori a gioco ridotto e sistemi di azionamento meccanico, sistemi completi di servoazionamento meccatronico, servomotori AC e resolver, componenti elettronici e software, tecnologia per la costruzione di ingranaggi.

Per scaricare il certificato cliccate qui

19 luglio 2017

ITS MAKER: da Bologna a Igersheim-Harthausen

Sono già passati alcuni anni da quando WITTENSTEIN ha iniziato a collaborare con l’ITS Maker di Bologna, la “scuola di tecnologia” che ha tra gli obiettivi la diffusione di una cultura tecnico-scientifica e l’orientamento dei giovani alle professioni tecniche e tecnologiche nei settori che caratterizzano l’economia delle diverse province.

Quest’anno, però, oltre a un intervento in aula sul dimensionamento e la tecnologia dei riduttori epicicloidali e sulla selezione e applicazione dei servomotori brushless tenuto da E. Pizzolato e A. Pronzo, specialisti del Team di Engineering, è stata organizzata una visita in casa madre. Il perché di questa scelta? Offrire ai partecipanti del corso biennale postdiploma la possibilità di comprendere a fondo la tecnologia racchiusa in questi prodotti. E cosa c’è di meglio di un’esperienza direttamente sul campo? Non a caso il proverbio recita “l’esperienza insegna”!

Alessandra Suriano

23 giugno 2017

Nuovo video sul principio di funzionamento dei riduttori

I riduttori epicicloidali a gioco ridotto sono utilizzati in molte applicazioni industriali. Ma come funzionano? Questa animazione lo spiega in modo chiaro e dettagliato.

19 giugno 2017

Continua la collaborazione con il Politecnico di Milano

Trovare un punto d’incontro tra il mondo accademico, spesso troppo concentrato solo sugli aspetti teorici, e quello industriale”. In queste parole del Prof. Cinquemani, titolare del corso di Progettazione Meccanica Funzionale (Functional Mechanical Design) si riassume lo scopo della collaborazione di WITTENSTEIN S.P.A. con il Dipartimento di Ingegneria Meccanica del Politecnico di Milano. Per il quinto anno consecutivo, infatti, è stato organizzato un seminario rivolto agli studenti prossimi alla laurea.
I contenuti? Tanti e vari. La lezione – tenuta dall’Ing. Bassani, Chief Operating Officer di WITTENSTEIN S.P.A. – è stata suddivisa in una parte teorica, in cui sono stati rivisti brevemente i principi di funzionamento delle principali tipologie di riduttori di precisione, e una pratica, in cui sono stati presi in considerazione alcuni dei criteri di valutazione e scelta dei riduttori. Questa, di certo, la parte più interessante per gli studenti, che si sono potuti, così, esercitare su alcuni casi reali presi da diversi settori industriali e sono stati guidati nell’utilizzo del software di calcolo cymex®5.
Un’esperienza molto apprezzata dai laureandi, come conferma il Prof. Cinquemani: “L’interesse e la partecipazione ai seminari con le imprese sono molto alti, perché rappresentano le prime occasioni di affacciarsi al mondo lavorativo e di vedere una realtà finora sconosciuta. Questo corso nasce con l’idea di dare agli studenti non solo un background scientifico delle tematiche associate alla progettazione di macchine automatiche, ma anche un punto di vista concreto della realtà industriale”.

Alessandra Suriano

31 maggio 2017

Siete venuti a SPS IPC DRIVES?

A SPS IPC DRIVE Italia, WITTENSTEIN S.P.A. ha presentato moltissime novità tra cui il sistema di spinatura INIRA, la gamma completa di riduttori a vite senza fine V-Drive, i nuovi attuatori lineari con vite integrata nello stelo e diverse soluzioni per applicazioni con robot ad assi paralleli.

Vi va di fare un giro sul nostro stand? Cliccate qui sotto

Older Posts »