19 Settembre 2008

Chiavetta si, chiavetta no…

Nonostante molti considerino la chiavetta un ulteriore fattore di sicurezza nel dimensionamento di una catena cinematica, per applicazioni precise o con dinamiche elevate è sempre consigliabile utilizzare in uscita un albero liscio unitamente ad un calettatore. La chiavetta è invece da considerarsi una valida alternativa economica, ma  bisogna tenere conto della precisione inferiore. Mentre non chiedeteci la chiavetta in ingresso, perchè quella non si può proprio avere!

Davide Garimoldi

1 commento »

  1. Nel mondo della precisione la chiavetta è sempre vista come elemento di distrubo: quando giriamo a velocità molto elevate e con cicli molto spinti la chiavetta nel tempo tende a prendere gioco! Ed è per questo che noi lavoriamo su alberi motori lisci: lavorando sul serraggio e sul diametro garantiamo un perfetto accoppiamento motore – riduttore.
    La tendenza di mercato è standardizzare gli alberi lisci a catalogo. Qualche motorista ci sta già pensando.

    Comment by Paolo La Cecilia — 24 Ottobre 2008 @ 10:40

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

Devi essere connesso per inviare un commento.